Con quanti materiali si può costruire un lavabo?

designAl giorno d’oggi si possono utilizzare sempre più materiali nuovi e all’avanguardia nell’ambito dell’arredo bagno.

Nello specifico, per quanto riguarda il lavabo, oltre alla tradizionale ceramica, vengono utilizzati numerosi altri materiali come marmo, legno, vetro, acciaio, granito e materiali alternativi di ultima generazione come Duralight e Corian.

La ceramica  è il materiale più adottato. Oltre alla colorazione bianca sono disponibili varie tonalità colorate. Viene arricchita con trattamenti protettivi che hanno l’effetto di renderla ancora più resistente.

Possiede molti vantaggi come la facilità nella pulizia, l’impermeabilità all’acqua, la resistenza agli acidi.

Altri materiali molti utilizzati sono il marmo e il legno.

Il primo presenta due peculiarità che gli conferiscono unicità, e consistono nella non omogeneità nella colorazione e nelle venature.

Il secondo è molto apprezzato perché conferisce calore alla stanza. Affinché possa conservare nel tempo le sue proprietà non deve essere trattato con agenti chimici.

Se si vuole donare eleganza alla stanza di può optare per il vetro, un materiale molto delicato, nelle varianti trasparente o colorato. Bisogna prestare però molta attenzione ai graffi.

Se i graffi sono un problema, bisogna ricordare che nell’acciaio sono molto visibili, mentre nel granito si notano meno.

L’acciaio è un materiale indistruttibile, è molto resistente, ma deve essere pulito con estrema cura e delicatezza. È consigliato in ambienti moderni, nei quali si gioca molto con i colori e con dettagli sgargianti per conferire vitalitò alla stanza.

Il granito invece è un materiale molto scuro, resistente agli acidi, ma come per il legno affinché possa mantenere nel tempo la sua bellezza è consigliato utilizzare per la pulizia solo prodotti naturali.

Oltre ai materiali tradizionali, si può optare per Duralight e Corian.

Sono materiali composti alternativi di ultima generazione che presentano un’elevata versatilità e permettono di realizzare il lavabo e altri prodotti con estrema personalizzazione.

Il primo è un composto acrilico resistente e presenta uniformità, cioè una superficie continua senza giunzioni. È molto resistente alle macchie e ai graffi e può essere pulito facilmente.

Il secondo invece è composto da materiali naturali e resina acrilica (Wikipedia). È molto modellabile, e può essere infatti prodotto in qualsiasi forma. Viene utilizzato in ambienti moderni in cui si desidera uno stile semplice ed essenziale.

Con quanti materiali si può costruire un lavabo?ultima modifica: 2016-02-04T16:10:58+01:00da manueloco
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento